Calciomercato.com

Juve, Giuntoli: 'Attenti alle occasioni sul mercato di gennaio, De Laurentiis e Marotta...'

Juve, Giuntoli: 'Attenti alle occasioni sul mercato di gennaio, De Laurentiis e Marotta...'

  • 43
Cristiano Giuntoli parla tra passato, presente e futuro. Il dirigenti della Juventus (campione d'Italia col Napoli) ha dichiarato alla cerimonia di premiazione del Golden Boy a Torino: "Sono arrivato da poco alla Juve e ho trovato un gruppo di lavoro straordinario. Con Manna lavoriamo gomito a gomito, stiamo usufruendo dei frutti del passato e di questi ragazzi. Siamo comunque la Juventus, dobbiamo riuscire ad avere equilibrio tra competitività ed equilibrio finanziario. Sarà dato non dalla strategia, ma dal mercato. Dobbiamo essere bravi a sfruttare momenti e occasioni, continuando a lavorare sui ragazzi che ci stanno dando soddisfazioni". 

SCUDETTO A NAPOLI - "Sono molto onorato di essere qui, premio importante, grazie a chi ha pensato a me. E' vero: siamo in un tunnel buio, lungo, vediamo una lucina in fondo. Testa bassa, ho sempre pensato a lavorare facendo il meglio per il mio club. Il presidente Aurelio De Laurentiis ha avuto tanta pazienza con me, non io con lui come si pensa. Per le volte in cui ho sbagliato, lasciandomi comunque esprimere e ci siamo tolti una grande soddisfazione. Ricordo? Un particolare solo è poco. E' riduttivo. Insieme di cose straordinarie, che mi hanno avvolto e hanno coronato un sogno. Ho avuto collaboratori e allenatori bravissimi, un presidente che mi ha assecondato. Le cose vanno suddivise in tante persone. Mi sento principale attore, ma è stata la vittoria di un gruppo di lavoro partito da lontano". 

BELLINGHAM - "Insostenibile leggerezza dell'essere. Al Real Madrid lavora con Ancelotti, un grande allenatore. Siamo orgogliosi di Carlo per quello che sta facendo, è un maestro nel fare esprimere i talenti. Bellingham potrà confermare". 

In serata lo stesso Giuntoli ha poi aggiunto al Gran Galà del Calcio a Milano: "La Juve è l'anti-Inter? Questo lo ha detto Marotta, un maestro per tutti noi. Negli ultimi due anni loro erano partiti favoriti e poi non sono riusciti a vincere, così quest'anno cercano di dividere le responsabilità. Noi siamo consci delle nostre forze. L'obiettivo è il quarto posto, ma non vietiamo di sognare ai nostri calciatori. Abbiamo creato un bellissimo gruppo e siamo contenti del lavoro di tutti, ma la strada è ancora molto lunga". 

RINNOVI - "Stiamo parlando un po' con tutti perché vogliamo dare continuità, sono fiducioso che possano continuare con noi in futuro. Il mercato di gennaio? Vogliamo continuare col nostro progetto di sostenibilità e competitività, stando attenti alle occasioni. Abbiamo tanti bravi calciatori, anche chi ha giocato poco come Nicolussi Caviglia e Iling-Junior. Soulé? E' molto bravo e sta fecendo molto bene, sta dando buoni frutti il percorso che abbiamo disegnato per lui. Siamo contenti e in futuro non so, speriamo che possa giocare nella Juventus". 
 

Altre notizie