3
La Sampdoria e il centrocampista di proprietà del Torino Karol Linetty stanno flirtando senza soluzione di continuità. Il mediano granata, arrivato in Italia grazie al club blucerchiato, non ha mai tenuto nascosto il suo affetto per Genova e la piazza doriana. Anzi, già a gennaio il giocatore polacco si era proposto per un ritorno in Liguria, sollecitato anche dal Giampaolo 2.0. In inverno non se ne era fatto nulla, ma la trattativa sembra destinata a riprendere vigore in estate.

RICHIESTE - Linetty sembra essere finito ai margini della rosa granata, Cairo non si opporrebbe ad una sua cessione, il problema sino a qualche giorno fa era l’alta valutazione fatta dalla società piemontese per il giocatore. L’obiettivo era quello di non realizzare una sanguinosa minusvalenza, dal momento che il calciatore classe 1995 era stato messo a bilancio per quasi 9 milioni. Ora però il Torino sembra essere pronto a scendere nella quotazione, per facilitare un’eventuale partenza di Linetty e liberare uno slot in rosa, abbassando anche il monte ingaggi. A circa 6 milioni, la trattativa potrebbe avviarsi.
NODO INGAGGIO E FORMULA - Il problema per la Samp è la formula. L’obiettivo di Corte Lambruschini è quello di effettuare il minor numero di acquisizioni capaci di impattare sul bilancio 2022, e potrebbero impostare l’operazione sulla base del prestito con diritto o obbligo di riscatto. Altro nodo è l’ingaggio di Linetty, troppo alto per la Samp. Linetty guadagna oltre 1,5 milioni di euro, cifra pure più alta con i bonus, il Doria vuole abbassare il computo complessivo degli stipendi non sforando il milione, ma il problema potrebbe essere aggirato, anche per la volontà dello stesso Linetty di tornare a Bogliasco.